Consorzio Salame Cremona
Wednesday, 26 June 2019         

Statuto - Titolo III - Quote di ammissione e contributi

Attention: open in a new window. Print
Article Index
Statuto
Titolo I - Denominazione, sede, durata e scopi
Titolo II - Consorziati
Titolo III - Quote di ammissione e contributi
Titolo IV - Organi consortili
Titolo V - Ripartizione dei costi tra soci e non soci del Consorzio
Titolo VI - Regolamenti e controversie
Titolo VII - Fondo consortile, esercizio e conto consuntivo
Titolo VIII - Scioglimento e liquidazione del Consorzio
Titolo IX - Marchio consortile
Titolo X - Disposizioni finali
All Pages

 

 

Titolo III
Quota di ammissione e contributi


 

Art.10 – A seguito del ricevimento della comunicazione di accoglimento della domanda di ammissione al Consorzio, entro 60 (sessanta) giorni l’interessato deve provvedere al versamento della quota di ammissione.

La quota di ammissione al Consorzio è stabilita dal Consiglio di Amministrazione.

Per la realizzazione delle attività del Consorzio, il Consiglio di Amministrazione stabilisce ogni anno i contributi, differenziati per le diverse categorie rappresentate, da porre a carico dei consorziati e, conformemente alle vigenti disposizioni di legge, di tutte le imprese di lavorazione iscritte al sistema di controllo anche non consorziate, prescrivendone le modalità, nel rispetto delle vigenti disposizioni e secondo i seguenti principi:

a) i contributi sono determinati sulla base di tariffe da applicarsi sulla base della quantità di prodotto sottoposta a controllo e/o certificato come IGP dall’apposito organismo terzo;
b) i contributi totali delle diverse categorie non possono superare le percentuali di rappresentanza delle categorie stesse, facenti parte della filiera produttiva, aderenti al Consorzio. Sono posti a carico di tutte le imprese di lavorazione le quote eventualmente non coperte;
c) il mancato pagamento dei contributi o il ritardo superiore a sei mesi determinerà a carico di chiunque avete diritto l’immediata sospensione del diritto di utilizzazione del marchio consortile, che riprenderà al momento  dell’integrale adempimento;
d) il Consiglio di Amministrazione può procedere all’esclusione del consorziato che ritardi il versamento dei contributi, qualora il ritardo sia reiterato o si protragga per oltre 12 (dodici) mesi, nonché attivare l’Autorità di controllo per gli eventuali provvedimenti conseguenti.

Allo scopo di determinare i contributi di cui al precedente punto 3, il Consorzio dovrà venire in possesso dei dati relativi alle quantità sottoposte a controllo e/o certificate IGP dall’apposito organismo terzo. Tali informazioni, che verranno fornite dall’organismo di controllo, non potranno per nessun motivo essere comunicate a terzi senza il consenso scritto del consorziato.

 

 



Sitemap   |   Privacy Plolicy