Consorzio Salame Cremona
Domenica 24 Marzo 2019         

Statuto - Titolo I - Denominazione, sede, durata e scopi

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa
Indice
Statuto
Titolo I - Denominazione, sede, durata e scopi
Titolo II - Consorziati
Titolo III - Quote di ammissione e contributi
Titolo IV - Organi consortili
Titolo V - Ripartizione dei costi tra soci e non soci del Consorzio
Titolo VI - Regolamenti e controversie
Titolo VII - Fondo consortile, esercizio e conto consuntivo
Titolo VIII - Scioglimento e liquidazione del Consorzio
Titolo IX - Marchio consortile
Titolo X - Disposizioni finali
Tutte le pagine

 

 

Titolo I
Denominazione, sede, durata e scopi.


 

Art.1 – A tutti gli effetti di legge, ed in particolare, ai fini previsti dall’art. 14, comma 15 e seguenti, della legge 21 dicembre 1999, n. 526, e ai sensi dell’art. 2602 e ss. del codice civile è costituito un consorzio volontario, che assume la denominazione “Consorzio di Tutela del Salame Cremona” (d’ora in poi “Consorzio”), con sede in Cremona.

 

Art.2 – Ai fini del presente Statuto, per “Salame Cremona” si intende la IGP registrata con Regolamento (UE) n. 1362 del 23 novembre 2007, certificato come tale ai sensi dell’art. 10 del Regolamento n. 510/2006, la cui produzione avviene ai sensi del Disciplinare di Produzione registrato ai sensi della normativa sopra indicata”.

 

Art.3 – La durata del Consorzio è stabilita fino al 31 dicembre 2030 e potrà essere prorogata dall’Assemblea Straordinaria.

 

Art.4 – Per "Salame Cremona" si intende il prodotto commercializzato con le caratteristiche dettate dal relativo disciplinare di produzione, le cui fasi di preparazione hanno luogo nel territorio individuato dallo stesso disciplinare. Per contraddistinguere tale prodotto, il Consorzio potrà prevedere l'utilizzo, da parte dei consorziati di un marchio collettivo del prodotto, al fine della registrazione ed utilizzazione dello stesso, come elemento distintivo della produzione dei consorziati conforme al disciplinare. Le caratteristiche e modalità di presentazione del marchio potranno essere fissate dall’Assemblea su proposta del Consiglio di Amministrazione.

 

Art.5 – Il Consorzio si pone quale scopo la tutela, promozione, valorizzazione e cura generale degli interessi relativi al prodotto Salame Cremona, anche mediante la realizzazione di attività idonee allo sviluppo dell’informazione e dell’educazione alimentare del prodotto tutelato.

In particolare il Consorzio ha lo scopo di:

  1. promuovere l’applicazione del disciplinare e proporre di esso eventuali modifiche od implementazioni, nonché promuovere il miglioramento delle caratteristiche qualitative della IGP “Salame Cremona”;
  2. definire programmi recanti misure di carattere strutturale e di adeguamento tecnico finalizzate al miglioramento qualitativo della produzione in termini di sicurezza igienico-sanitaria, caratteristiche chimiche, fisiche, organolettiche e nutrizionali del prodotto commercializzato;
  3. tutelare, promuovere, valorizzare e curare gli interessi generali della IGP “Salame Cremona” anche attraverso l’informazione del consumatore;
  4. avanzare proposte di disciplina regolamentare, anche in attuazione del Disciplinare registrato, e svolgere compiti consultivi relativi alla IGP “Salame Cremona”;
  5. promuovere accordi interprofessionali secondo le modalità dal presente Statuto ed, eventualmente, piani attuativi delle previsioni di cui all’art. 15 del Decreto Legislativo 27 maggio 2005, n. 102 e ss. modifiche;
  6. costituire, detenere ed utilizzare a tutti i fini previsti dal presente statuto il marchio consortile (qualora adottato);
  7. conseguire ed espletare l’incarico di vigilanza, in qualità di organo abilitato dalle competenti Amministrazioni dello Stato con l’esecuzione di tutte le funzioni connesse al relativo esercizio, secondo le modalità stabilite dall’ordinamento vigente;
  8. tutelare, difendere, anche in sede giudiziaria, in Italia e all’Estero, e vigilare affinché, da parte di chiunque, non vengano usati indebitamente, abusivamente od illegittimamente, anche riferiti a categorie merceologiche diverse la dicitura “Salame Cremona”, il marchio consortile (qualora adottato), il segno distintivo della IGP “Salame Cremona”, il contrassegno ed ogni altro simbolo o dicitura che la identifichi, ed affinché non vengano usati nomi, denominazioni, diciture e simboli comunque atti a trarre in inganno l’acquirente od il consumatore;
  9. estendere in Italia e all’estero la conoscenza la diffusione della IGP “Salame Cremona”, nonché delle sue caratteristiche di qualità svolgendo ovunque apposita promozione ed opera di informazione anche riferita alla sua filiera produttiva;
  10. operare la scelta dell’organismo di controllo privato autorizzato ai fini dell’art. 10 del Regolamento (CE) n. 510/2006, e assicurare l’applicazione del sistema di controllo a tutti i soggetti che operano nel ciclo produttivo descritto e regolamentato nel Disciplinare registrato;
  11. collabora nell’attività di vigilanza con l’ex Ispettorato Centrale Repressioni Frodi, ora Ispettorato Centrale per la tutela della qualità e repressioni frodi dei prodotti agro-alimentari, ai sensi del D.M. del 12 ottobre del 2000, con il quale, conformemente alle previsioni dell’art. 14, comma 15, lettera d) della legge 526/1999, sono state impartite le direttive per la collaborazione dei Consorzi di tutela delle DOP e delle IGP, nell’attività di vigilanza.

Per il perseguimento di quanto sopra, il Consorzio può compiere tutte le operazioni commerciali, industriali e finanziarie per il conseguimento dell’oggetto sociale, anche concedendo fidejussioni, avalli e garanzie.

Inoltre il Consorzio nell’ambito degli scopi statutari, svolge le seguenti attività nell’interesse dei consorziati:

  1. Favorisce ed aderisce alle iniziative atte ad organizzare e facilitare, anche direttamente la vendita e l’esportazione da parte dei consorziati e che contribuiscano all’affermazione della IGP “Salame Cremona”;
  2. Supporta i consorziati nel perfezionamento costante del risultato produttivo, dando loro informazioni, direttive, assistenza ed ausili tecnici e scientifici;
  3. Assiste i soci in ogni questione di interesse comune;
  4. Promuove intese tra i consorziati comunque atte a valorizzare la produzione della IGP “Salame Cremona” o ad accrescerne la rinomanza e la conoscenza;
  5. Intraprendere qualsiasi iniziativa nell’interesse dei consorziati.

 

 



Sitemap   |   Privacy Plolicy